RAGAZZA FARFALLA

475,00

La borsa d’Autore RAGAZZA FARFALLA deve il suo nome all’opera stampata sopra, disegnata e realizzata a mano dalla pittrice Loredana Raciti. La scelta dei materiali ecologici, totalmente Made in Italy, si fonda sulla motivazione etica di rispettare il pianeta. E’ totalmente cucita e rifinita a mano, impreziosita dalle pietre ricamate nelle fasce laterali e dagli interni in Alcantara. Ogni dettaglio è stato pensato a regola d’arte, per renderla leggera e preziosa allo stesso tempo.

Ragazza Farfalla è un pezzo unico.

  • Ecopelle
  • Pietre in PVC nelle fasce laterali
  • Interno in Alcantara
  • Quattro tasche piatte interne
  • Piedini protettivi in metallo sulla parte inferiore
  • Manici in eco-pelle
  • Borsa a mano, su richiesta è disponibile la tracolla
  • Chiusura con bottone a pressione
  • Misura: L 35 cm x A 32 cm x P 10 cm
  • Pezzo unico
  • Made in Italy

EMOTION: Rappresenta la terza fase della sperimentazione femminile; ha piccole e bellissime ali e vola di fiore in fiore perché attratta dalla tattilità, dalla sensuale carnalità. Ogni fiore che incontra ha una sua bellezza, è da conoscere e da berne il nettare. I suoi occhi luminosi si poggiano, come fossero farfalle, sulle emozioni che prova e il polline, che svolazza con lei da un fiore ad un altro, la conduce nella capacità dell’abbandono. Senza avere paura, senza pensare che possa essere pericoloso, anzi, quel pericolo, lei, la ragazza farfalla, lo sfida e poco importa se le ferite invisibili cercheranno di recidere le sue sfavillanti ali.

Dettagli tecnici

Informazioni aggiuntive

Collezione

Emotion Bags

Materiale

Ecopelle – Microfibra

Dimensioni

L 35 x H 32 x P 10 cm

La Storia

La Storia

“Ogni ragazza rappresenta le quattro fasi delle stagioni del mondo femminile, tutte bellissime, perfette, nella loro interiorizzazione sono prive di età cronologica, piuttosto sono fasi e tempi di esperienza e consapevolezza, di apprendimento e di sperimentazione. Una vera e propria ricerca del “sé” interiore che non è detto che non possa infine essere ricondotto a tutte le quattro battute di vita, in quattro tempi, come la cadenza di una danza scandita dagli anni e dai momenti, ma che non intacca l’evoluzione del proprio “io”, anzi, lo completa proprio nel cadenzarlo nelle stagioni del vivere la propria femminilità. Dove lo spazio temporale e la naturale decadenza corporea è necessaria, la percezione del proprio “sé” resta eternamente giovane e fluida. Una poetica del vivere senza tempo e materia.” (L. Raciti)

Nota
Le immagini ed i colori potrebbero, in taluni casi, non corrispondere perfettamente a quelli reali a causa delle caratteristiche tecniche e della risoluzione delle apparecchiature e dei software del computer usato dal cliente.